Archivi
free counters
Cornucopia 3D
Avvertenze
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Le foto presenti sul blog sono dei rispettivi autori, nel caso violino i diritti d'autore saranno rimosse in seguito a pronta comunicazione.

Nella mitologia scandinava Fafnir -lett: “il serpe che avvince”, o colui che abbraccia il tesoro – è figlio del re nano Hreidmar e fratello di Regin e Otr, Fafnir è dotato di un braccio potentissimo e è il più impavido e dei tre fratelli.

http://www.youtube.com/watch?v=QYAjTrA4k-4

Introdotti alle arti magiche dal padre, i tre fratelli si divertivano ad assumere l’aspetto di vari animali. Un giorno Otr, che amava nuotare, si trasformò in lontra e il dio Loki per errore lo uccise.

Il padre Hreidmar, appresa la disgrazia, pretese dagli dei come ricompensa per la morte del figlio una quantità d’oro sufficiente a ricoprire la pelle della lontra uccisa. La pelle di lontra in questione però era magica.Più oro era versato più questa si estendeva. Per queste ragioni l’oro degli dei non bastava mai. Odino irritato mandò Loki, il più astuto e malvagio tra gli dei, dal nano Andvari, possessore di un anello in grado di generare continuamente ricchezze. Loki costrinse Andvari a cedergli i propri tesori e l’anello, ma il nano, prima di separarsene, vi impose un incantesimo che causava la rovina di chi lo avrebbe indossato.

Loki quindi portò la ricompensa dall’avaro Hreidmar, che finalmente  si ritenne soddisfatto. I due suoi figli, bramosi di mettere le mani sul nuovo tesoro del padre, una volta venuti a conoscenza dell’anello magico uccisero il padre per impadronirsene. A questo punto Fafnir, più violento e forte del fratello lo scaccio tenendosi tutto per sé il tesoro. Fafnir, razziando il misterioso armamentario paterno, si impadronì della spada, l’invincibile Hrotti e, portando con sé la pesantissima pelle di lontra colma d’oro, si rifugiò nelle oscure contrade di Gnita.


Qui scavò una tana profonda nella roccia e si trasformò in un drago che lanciava lingue di fuoco dalle narici e dalle fauci. Da quel momento, accovacciato sulla pelle di lontra, Fafnir non si allontanò mai dal tesoro, tenendo alla larga chiunque osasse passare per quelle terre.

Molti anni dopo, il giovane Sigfrido, figlio del re Sigmund e cresciuto con gli insegnamenti di Regin, uccise Fafnir impossesandosi del tesoro, dell’anello e della abilità di comprendere il linguaggio degli animali; ma questa è un’altra storia …

Fonte: http://www.arkizoic.com/

I Commenti sono chiusi

Universo Segreto
Universo Segreto
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Il sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close