Archivi
free counters
Cornucopia 3D
Avvertenze
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Le foto presenti sul blog sono dei rispettivi autori, nel caso violino i diritti d'autore saranno rimosse in seguito a pronta comunicazione.
Canis lupus dingo

Canis lupus dingo

Nei mammiferi l’apparato riproduttivo femminile presenta, durante tutto il periodo dell’attività sessuale, profonde modificazioni strutturali che si susseguono sempre nel medesimo ordine e ritornano ad intervalli periodici secondo un ritmo ben definito secondo la specie.

Queste modificazioni, note come ciclo sessuale o ciclo estrale, iniziano con la pubertà, continuano per tutto il periodo fertile e non sono interrotte dalla gestazione. Esse dipendono dall’attività funzionale delle gonadi femminili (ovaie) a loro vota sotto il controllo dell’asse ipotalamo-ipofisario.

Nelle specie a ciclo continuo i cicli non subiscono interruzioni e si succedono per tutto l’anno. Altre specie (carnivori, ovini, caprini e equini) sono a ciclo stagionale poiché l’attività sessuale si manifesta solo in certi periodi dell’anno.

La durata e l’evoluzione del ciclo sessuale può essere schematicamente suddivisa i quattro fasi, ovvero:

  1. Proestro, è il periodo di maturazione dei follicoli ovarici. Precede il “calore”. Si ha accrescimento e maturazione del follicolo ovarico con stimolazione dell’FSH e dell’LH ipofisario. Nell’utero  hanno luogo processi proliferativi : ipertrofia ghiandolare, alterazioni dell’epitelio e progressivo edema ad opera degli estrogeni prodotti dal follicolo.
  2. Estro o calore, durante il quale avviene la maturazione del/dei follicolo/i ovarici. L’aumento della concentrazione ematica dell’LH è innesca l’ovulazione. A carico dell’utero l’endometrio aumenta la propria vascolarizzazione ed aumenta l’eccitabilità del miometrio. È la fase durante la quale la femmina diviene ricettiva nei confronti del maschio.
  3. Metaestro. Dipende dalla fase anabolica del corpo luteo (produzione di progesterone). Si ha la formazione del corpo luteo cheproduce progesterone. Nella mucosa uterina le ghiandole uterine divengono ipertrofiche e la secrezione è massima: l’utero si prepara per l’impianto dell’embrione.  Se non interviene gravidanza si ha la regressione del corpo luteo, operata dalle prostaglandine.
  4. Diestro, o riposo sessuale. Il diestro può essere assente negli animali a ciclo continuo; lungo nelle specie che hanno uno o due calori l’anno. Nelle femmine di cane il periodo di attività del corpo luteo dura circa due mesi ed è seguito da un periodo di 3-4 mesi, detto periodo ancestrale, prima della ricomparsa del ciclo.

Secondo  la periodicità di comparsa dei calori durante l’anno, le specie si suddividono in :

  • Monoestrali  annuali, con un solo ciclo estrale all’anno, tipico degli animali selvatici che infatti si riproducono soltanto stagionalmente;
  • Monoestrali stagionali, con un ciclo estrale che avviene due volte l’anno (primavera-autunno). Es. il cane (Cani lupus familiaris).
  • Poliestrali  a cicli stagionali, con i cicli estrali (3-4) concentrati in una (primavera oppure autunno) o al massimo in due (primavera e autunno) stagioni dell’anno. Ess. Pecora (Ovis aries) e capra (Capra hircus)
  • Poliestrali annuali, con cicli che si susseguono quasi regolarmente per tutto l’anno. Es. il maiale (Sus scrofa).

I Commenti sono chiusi

Universo Segreto
Universo Segreto
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog

Il sito utilizza cookie, anche di terze parti. Chiudendo questo banner o scorrendo questa pagina acconsenti all'uso dei cookie Maggiori informazioni

The cookie settings on this website are set to "allow cookies" to give you the best browsing experience possible. If you continue to use this website without changing your cookie settings or you click "Accept" below then you are consenting to this.

Close