Archivi
free counters
Cornucopia 3D
Avvertenze
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/03/2001. Le foto presenti sul blog sono dei rispettivi autori, nel caso violino i diritti d'autore saranno rimosse in seguito a pronta comunicazione.
Revolever Map

La composizione del veleno degli ofidici è molto varia, presentano un elevato tenore in proteine (circa il 90%) con attività enzimatica, molecole organiche non proteiche e sostanze inorganiche.

Immagine anteprima YouTube

Molecole organiche di natura proteica e amminoacidica

Nei veleni sono stati identificati almeno ventisei enzimi di cui dodici comuni a tutti i veleni ofidici, altri sono esclusivi di alcuni generi o di alcune specie.

In tutti i veleni ofidici ritroviamo:

fosfolipasi A2, fosfodiesterasi, fosfomonoesterasi, L-amminoacido-ossidasi, 5’-nucleotidasi, nucleasi (ribonucleasi e deossiribonucleasi), adenosintrifosfatasi, ialuronidasi, NAD-nucleosidasi, arilamidasi e peptidasi.

Esclusivi dei viperidi abbiamo:

endopeptidasi, arginina-estere idrolasi, chininogenasi, enzima ad azione trombino simile, enzimi coinvolti nella coagulazione del sangue: attivatore del fattore X, attivatore della protrombina.

In generale è possibile affermare che il contenuto proteico di veleno aumenta sino alla maturità sessuale. Anche se alcune attività enzimatiche tendono a diminuire dalla nascita allo stato adulto (ess. Enzima trombino simile, fosfodiesterasi, …)

In diversi veleni, oltre ad essere stati isolati amminoacidi liberi, sono presenti peptidi a basso peso molecolare. In base all’azione esplicata i peptidi, sono distinti in due gruppi:

  1. Peptidi ad attività antichinasica che potenziano la bradichinina.
  2. Peptidi che inibiscono la conversione di angiotensina I in angiotensina II

In più veleni sono stati isolati amminoacidi liberi.

veleno

Molecole organiche non proteiche

Sono presenti colesterolo, lecitine; in alcune specie sono presenti monosaccaridi (galattoso, glucoso, mannoso e riboso).

Può essere presente riboflavina, sottoforma di FAD (flavin-adenin-dinucleotide) responsabile del colore giallo caratteristico di molti veleni ofidici. Sono state isolate basi azotate.

Altri composti che possono essere presenti sono acetilcolina, bufotenina a catecolammine 8adrenalina e noradrenalina), serotonina.

Costituenti inorganici

Ioni metallici e non metallici. Tra i cationi più abbondanti abbiamo Na+, K+, Ca2+ e Zinco. Tra gli anioni abbiamo cloruri e fosforo in diverse forme.

Lascia un Commento

Universo Segreto
Universo Segreto
La scuola che funziona
StatPress
Visits today: 20
BlogItalia.it - La directory italiana dei blog
http://www.wikio.it